Convegno - TELELAVORO e SMART-WORKING nel pubblico impiego

Da esperimento a strategia permanente per una Pubblica Amministrazione più moderna, efficiente, economica e attenta alla conciliazione dei tempi lavoro-famiglia dei propri dipendenti, qualità dell'ambiente, tutela della salute dei cittadini

ROMA – Mercoledì 2 dicembre 2015

Ore 9:00 – Corte dei Conti – Largo Don Giuseppe Morosini 1/A

Il convegno

I contenuti di uno specifico articolo della nuova legge delega per il riordino degli enti pubblici (art. 14 – L. 124/2015), da poco approvata dal Parlamento e che danno nuovo impulso per una più ampia diffusione del telelavoro e delle altre forme di flessibilità negli enti pubblici, sono alla base dell’idea di collaborazione tra il CUGComitato Unico di Garanzia della Corte dei Conti e l'Associazione CADITCoordinamento Autonomo dei dipendenti pubblici per il telelavoro e la mobilità sostenibile (ente culturale no profit di recente costituzione) per realizzare un primo convegno nazionale di alto profilo, sui temi dell’innovazione del mondo del lavoro pubblico in chiave di maggiore sostenibilità ed economicità.

L'obiettivo è strutturare un confronto approfondito sui nuovi orientamenti che si vogliono dare all'insieme della Pubblica Amministrazione.
Focus del convegno sono le problematiche ma soprattutto i vantaggi che un'attuazione ad ampio raggio dei nuovi dettati legislativi può dare all'intero sistema-Paese. Ne sono investiti l'economia, l'eefficienza, la qualità della vita, la salute e il benessere dei cittadini, la partecipazione sociale e il miglioramento dell'ambiente urbano.

I lavori della giornata sono organizzati con una serie di relazioni tecniche durante la mattinata e una tavola rotonda nel primo pomeriggio, dove verranno approfonditi alcuni argomenti attraverso un confronto e un dibattito aperto.

Sono presenti rappresentanti di società che operano nell'ambito delle tematiche collegate al convegno, il cui personale tecnico è a disposizione degli interessati per confronti e informazioni.

Il programma scarica le schede e le presentazioni

9:00
Registrazione partecipanti
9:30
Saluti di benvenuto e presentazioneOriana Calabresi, magistrato consigliere e presidente del Comitato Unico di Garanzia della Corte dei Conti
9:45
Introduzione e coordinamento dei lavori - Matteo Guccione, CADIT – Associazione nazionale dei dipendenti pubblici per il telelavoro e la mobilità sostenibile
10:00
Stato e prospettive del telelavoro e delle altre forme di lavoro da remoto in ItaliaAntonella Marsala, Italia Lavoro S.p.A. – Ministero del Lavoro
10:15
Le potenzialità e le ricadute per la sostenibilità dell'art.14 della nuova legge delega per il riordino degli enti pubblici (L. 7/08/2015 n.124)On.le Mirko Busto (M5S) – Membro della Commissione Ambiente Territorio e Lavori Pubblici Camera dei Deputati
10:30
La conciliazione dei tempi di vita e di lavoro come leva di cambiamento delle pubbliche amministrazioniVincenzo Testa, Dipartimento della Funzione Pubblica
10:45
Telelavoro e lavoro Agile tra flessibilità organizzativa e normativa: economie di scala per la produttività della PARoberto Spagnuolo, Corte dei Conti
11:00
TelePAT: da rarità sperimentale a modello prevalente per il futuro?Paola Borz, Provincia Autonoma di Trento
11:15
Coffee break
11:30
Il progetto del Comune di Torino Telelavoro.To.Com: esperienze e percorsi di un’amministrazione municipale metropolitana per la pianificazione del telelavoroElena Miglia e Claudio Sciaraffa, Comune di Torino
11:45
Tele-Eco-Cottage: nuove infrastrutture per servizi di prossimità e per lo sviluppo dell'e-workDaniela Santonico, Architetto, esperto in sostenibilità ambientale
12:00
La dimensione del lavoro nelle Smart CitiesMarina Penna, ENEA
12:15
La domanda di mobilità per gli spostamenti casa-lavoro nell'area metropolitana di Roma CapitaleAndrea Pasotto, Agenzia per la Mobilità di Roma
12:30
Benefici delle politiche di riduzione del traffico stradale sulla salute dei residentiCarla Ancona, Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario Regionale della Regione Lazio
12:45
Dibattito con domande dal pubblico (riprese successivamente nella Tavola Rotonda)
13:00
Pausa Pranzo
14:00
TAVOLA ROTONDA - Dal telelavoro all'e-work: una ulteriore opportunità di sviluppo in Italia tra esigenze di cambiamento, problematiche e riorganizzazione del lavoro.
Partecipano, oltre i relatori della mattina, i rappresentanti e i delegati dei seguenti enti:
Giovanni FORMIGLIO, Agenzia del DemanioAntonella NINCI, INAILRoberto BONACCORSO, INPSPatrizio Di Nicola, Sociologo, Esperto di telelavoroGiovanna MARTELLATO, ISPRAFabio CIANFLONE, ISPRARoberto TRIOLA, Confindustria DigitaleGuelfo TAGLIAVINI, FEDERMANAGER-ROMAMassimiliano VECE, Managing Director Lizard S.r.l.Michele LUGLIO, Università di Roma Tor VergataAnna Lisa MANDORINO, Cittadinanzattiva onlusPietro ADAMI, esperto in diritto del lavoro e membro dell'Associazione Nazionale Giuristi Democratici
17:00
Conclusioni e termine dei lavori

Poster

Tele-Eco-Cottage - Daniela SANTONICO

Mobility management: verso un contesto favorevole a scelte di mobilità sostenibile in ambito urbano - Giovanna MARTELLATO

La mappa

Registrati

È gradita la registrazione al convegno, che avviene nel sito di CADIT.

Registrazione

Chi siamo

CADIT è il Coordinamento Autonomo dei Dipendenti Pubblici per il Telelavoro e la Mobilità Sostenibile, un'iniziativa associativa indipendente frutto della volontà di un gruppo di dipendenti dell'ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale).
È uno strumento collettivo per sollecitare la Pubblica Amministrazione verso una presa di coscienza della propria responsabilità nei confronti dei cittadini, della vita urbana e della pressione ambientale. L'innovazione dell'organizzazione del lavoro genera nuove opportunità. Una decisa azione di rinnovamento apre gli spazi all'abbattimento dei consumi energetici, dell'inquinamento e del traffico, tracciando il percorso verso una qualità della vita e ad una partecipazione sociale moderne e sostenibili.

Per saperne di più, visita: www.caditweb.org